Micaela Bianco – BIODANZA – Danza d’identità e l’alchimia dei 4 elementi

Micaela Bianco – BIODANZA – Danza d’identità e l’alchimia dei 4 elementi

La Terra, l’Acqua, l’Aria e il Fuoco sono elementi primordiali della natura. “Ovunque presenti come elementi fisici, come archetipi, come simboli e come nutrimento quotidiano, costruiscono un ponte tra il nostro presente e le radici dell’umanità, tra il nostro corpo e i regni della natura, tra il microcosmo individuale e il macrocosmo del mondo.

La Terra rappresenta la stabilità e la concretezza, il nostro centro interiore e le nostre radici. E’ sostegno e consistenza, primordiale, fertilità sensualità, contatto con la realtà, con il “qui e ora”, nutrimento, solidità, sicurezza.

L’Aria è respiro, libertà ed espansione, leggerezza e apertura. Rappresenta la nostra capacità di sognare, di progettare, di volare. E’ connessa alla fantasia e alla trascendenza.

L’Acqua è fluidità, capacità di adattarsi senza perdere la nostra essenza. E’ connessa alla purezza, alla purificazione. Conduce all’abbandono e al piacere, alla dissoluzione. E’ conciliazione.

Il Fuoco è determinazione, intensità, passione, potenza, capacità di trasformazione, luce, calore, focolare, erotismo, energia, furore.

Le ricerche sul simbolismo archetipico dei quattro elementi realizzate da Jung e Bachelard consentono un approccio di grande interesse riguardo l’identità delle persone: oltre ad essere gli elementi costitutivi dell’universo, la terra, l’aria, l’acqua e il fuoco sono interpretabili come quattro forze intrinseche all’essere umano, rappresentano cioè aspetti del nostro essere, del nostro carattere, del nostro temperamento, della nostra maniera di vivere. Della nostra identità.

Ogni individuo ha in sé componenti dei quattro elementi in proporzioni diverse. Le difficoltà dell’esistenza si producono quando qualcuno degli elementi non può manifestarsi.

La musica e il movimento accompagneranno il nostro viaggio interiore permettendoci di “vivere” ogni elemento così da poter comprendere il nostro rapporto con ciascuno di essi.

L’espressione corporea libera ci porterà a ricontattarli e a riappropriarci della loro funzione, così da rinforzarli oppure armonizzarli.


Micaela Bianco

Nata a Bergamo il 1.4.62, è Fisioterapista dal 1984. Da allora lavora con persone disabili, specializzandosi sulle tematiche legate al recupero dell’autonomia.

Nel 1998 conosce e inizia a praticare la Biodanza®. Nel 2002 si titola come Insegnante presso la Scuola di Formazione di Biodanza®, Sistema Rolando Toro, di Padova.  Successivamente si specializza in Biodanza per bambini e adolescenti – Biodanza acquatica – L’Identità e i 4 elementi – Biodanza e integrazione del femminile –  L’albero dei desideri – Voce, musica, percussioni – Progetto Minotauro – La Parola in Biodanza – Biodanza clinica.

Dal 2002 conduce corsi settimanali e stages di Biodanza® per adulti, per bambini, per gruppi con disagio mentale, per operatori sociosanitari, per gruppi di donne. Dal 2008 propone la pratica della Biodanza® all’interno della USC di Riabilitazione Specialistica dell’ Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per gruppi di donne operate al seno.

E’ didatta all’interno delle Scuole di Formazione di Biodanza di Bologna, Roma, Milano e Genova.

Da sette anni collabora con l’Università degli studi di Milano Bicocca, dove tiene seminari di formazione sulla mediazione corporea con gli studenti di Scienza della Formazione.

Ha conseguito il diploma di Analista Biografico a Orientamento Filosofico, a Milano, presso Philo, Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche, con il patrocinio dell’Università degli studi di Milano Bicocca.

Considera la ricerca sul movimento uno dei “fili” fondamentali della sua esistenza; il suo lavoro è orientato alla ricerca di una sintesi e un superamento del dualismo mente-corpo, la sua proposta è finalizzata a facilitare processi mirati a coniugare l’esperienza sul piano corporeo con quella emozionale, intellettuale e filosofica.